AkraComics&Games: la cultura pop in scena ad Agrigento

Da qualche anno a questa parte c’è una ventata di aria nuova ad Agrigento. L’AkraComics&Games, evento dedicato alla cultura pop e giunto alla quinta edizione, è ormai diventato un appuntamento molto atteso e partecipato dagli appassionati di cinema, serie tv, fumetti, videogiochi, giochi da tavolo e cosplay, sia della città e provincia che di altre parti della Sicilia.

Come nelle precedenti occasioni, anche questa volta l’AkraComics&Games ha raccolto patiti di ogni età, che hanno svestito per qualche ora i loro panni abituali e dato libero sfogo alla fantasia, tuffandosi nelle attività più disparate e impersonificando i loro personaggi preferiti. Il Palacongressi di Agrigento, location scelta quest’anno per la manifestazione, si è trasformato in un universo alternativo, espressione di molteplici micro-mondi appartenenti a ogni forma di intrattenimento visivo, sono e testuale. A far da contorno alla partecipazione degli importanti ospiti presenti vi erano le attività più disparate, dai giochi da tavolo ai quiz, dalle esposizioni ai tornei, sino ai piccoli ritrovi a tema anime e gli stand dove poter comprare qualche ricordo e gadget interessante.

Ma AkraComics&Games significa anche creatività: concerti, esibizioni col violino, i vari “cosplayers” che hanno animato la due giorni dell’evento a colpi di costumi, accessori, musica, pose tipiche, foto e video per poi sfidarsi nella gara finale per aggiudicarsi il titolo per miglior interpretazione e realizzazione. Minotauri, dei sanguinari, principesse di terre lontane, soldati, supereroi e tanto altro: una festa di colori, inventiva, estrosità che dimostra quanto questo evento sia entrato nei cuori dei fan, che ogni anno lo rendono sempre più vissuto esprimendo tutta la loro passione per questo mondo nato tanto lontano da noi, ma ormai portato alla ribalta agrigentina grazie al lavoro di tanti ragazzi che si spendono per rendere il tutto possibile e migliorando ogni anno gli standard qualitativi.

Tra questi, la punta di diamante è sicuramente rappresentata dall’ideatore del progetto Elia Cordaro, un ragazzo appassionato come tanti che ha avuto il coraggio e la volontà di portare ad Agrigento, tra mille difficoltà, qualcosa che mancava: “L’AkraComics&Games ha assunto a livello personale un valore molto rilevante. Ormai è per me come un figlio da accudire, proteggere e perfezionare e mi ha permesso di crescere. L’idea è nata cinque anni fa mentre mi trovavo alla fiera dell’Etnacomics a Catania e ho pensato a come si potesse sviluppare qualcosa di simile nella nostra città. Da lì, l’importanza dell’evento è aumentata sempre più nel corso delle varie edizioni. L’AkraComics è un punto di incontro e di ritrovo per gli amanti delle varie tematiche e attività che vi si svolgono e comincia a piacere e a coinvolgere anche gente di tutte le età che questo mondo non lo conosce e vi si avvicina per le prime volte“.

 

Sacrifici tanti, quindi, ma anche e soprattutto tante soddisfazioni e tanti spunti per il futuro di una manifestazione che vuole ancora espandere i propri orizzonti e toccare nuove vette: “In questi anni – continua Elia – abbiamo puntato molto sui doppiatori, dai vari Perino e Puccio di questa edizione ai Gianluca Iacono e Maurizio Merluzzo delle precedenti. Essi rappresentano le voci dei personaggi a cui spesso ci si affeziona e vederli e conoscerli dal vivo fa sempre un certo effetto. In futuro vogliamo ospitare anche qualche youtuber in voga e ampliare la fiera, tentando di ricreare una sorta di Etnacomics/Lucca Comics qui ad Agrigento e spalmarlo su tre giorni invece di due. Il tutto sempre all’insegna del divertimento e del coinvolgimento. Non sarà facile, ma speriamo di riuscirci e che le prossime edizioni siano ancor più indimenticabili di quelle trascorse“.

Progettualità, speranze e tanti sogni nel cassetto per un evento che è entrato nei cuori degli agrigentini e che rappresenta un validissimo esempio di come da un’idea ben coltivata e strutturata possa svilupparsi e crescere, grazie a passione, lavoro e organizzazione, un progetto concreto davvero importante.

Fabio Mangione

Ancora nessun commento

Facci sapere cosa ne pensi

Il tuo indirizzo email non sarà visibile e non lo condivideremo con nessuno, teniamo alla privacy

info@chetiracconto.it
Privacy Policy Cookie Policy