Martina Imbergamo: una leader donna che veste le spose.

Solitamente quando entro in un posto, specie se negozio, una delle cose che mi colpisce (ed attrae) è l’illuminazione degli ambienti, insieme agli odori. Entrando nell’atelier di Martina si respira quell’odore che c’è nei salotti eleganti delle belle case, nelle zone residenziali delle città. Ma senza alcun velo snob, sostituito invece da un’accoglienza calda, familiare, da parte della proprietaria e delle sue collaboratrici.

Martina Imbergamo è una giovane leader donna di Favara che, dopo essersi laureata in scienze giuridiche, è diventata un’imprenditrice in un ramo che mai avrebbe immaginato: gli abiti da sposa.

Ero troppo giustizialista per fare l’avvocato

avrei voluto intraprendere la strada della magistratura, ma il mio sogno nel cassetto era investire in un’attività commerciale sul territorio. Così un giorno sono andata dai miei genitori e ho detto loro che avrei aperto un negozio di abiti da sposa. O meglio un atelier.»

Blanc Atelier Sposa è, infatti, il nome del suo negozio in Viale Aldo Moro 176, a Favara (Agrigento). Martina voleva introdurre un gusto del tutto nuovo, più essenziale e vagamente nordico:

Quando ho aperto il negozio ho selezionato una precisa tipologia di prodotto con un gusto nuovo rispetto a ciò che era già presente nel territorio.

  Mi dovevo sposare e non sapevo dove andare a comprare il mio vestito, così ho pensato di inserire un prodotto dal gusto nordico, ed è stata una sfida, ma la gente ha riconosciuto la qualità ed è piaciuto il gusto.»

La moda degli abiti da sposa è cambiata negli ultimi anni: la sposa è divenuta più sobria e delicata. La difficoltà iniziale (Blanc nasce nel 2010) è stata quella di reperire i brand con delle linee che incontrassero lo stile che Martina voleva introdurre nel suo atelier. Adesso invece è un concept molto più semplice da trovare. Perché una sposa non dovrebbe mai eccedere, secondo lei?

Girando fra gli spazi di Blanc vien voglia di sposarsi, e provare tutto, e sul serio, la sensazione che provato è la comodità. Mi sono sentita comoda di scegliere, girare, perfino imbarazzarmi a curiosare tra i pizzi e il rigore di splendide forme d’organza, che potete ammirare anche nelle foto che abbiamo realizzato presso l’atelier.

Martina è determinata, una trentenne con le idee chiare, che segue le sue clienti – o per meglio dire le sue spose – con amore e pazienza, dal giorno della scelta dell’abito, fino alla navata più importante della loro vita. E’ un lavoro certosino, che svolge con pazienza ed abnegazione, supportando la sposa in ogni aspetto, anche quello psicologico che, a pochi giorni dal fatidico giorno, pare diventare febbricitante.

E’ questo modo di lavorare che l’ha portata ad essere oggi, dopo quasi otto anni di attività, ad essere un punto di riferimento per le bride to be di tutta  la provincia, e talvolta anche fuori. Il gusto di Martina, austero e dolcissimo al contempo, ha il sapore di un confetto croccante e sofisticato, ma pur sempre bianchissimo. Anzi: blanchissimo. Da Blanc abbiamo realizzato un videoclip, che potete vedere cliccando qui.   Valentina Oliveri

Ancora nessun commento

Facci sapere cosa ne pensi

Il tuo indirizzo email non sarà visibile e non lo condivideremo con nessuno, teniamo alla privacy